fbpx
0,00
  • Nessun prodotto nel carrello

Hopper nighthawks – puzzle 1000 pezzi

12.4% Novità Hot

(*) Le proporzioni del puzzle ultimato potrebbero non rispecchiare perfettamente quelle dell’immagine riportata sulla scatola.

Hopper nighthawks – puzzle 1000 pezzi

21,90

Stai risparmiando: 3,10 € (12.4%)

Disponibile

AA1082. Disponibile Categoria: .

Scopri lo stile dell’arte contemporanea e mettiti alla prova con uno più inconice dell’arte contemporanea Americana, Hopper Nighthawks da 1000 puzzle.

Nighthawks è un dipinto del 1942 di Edward Hopper che ritrae un barista e tre persone seduto in un ristorante del Greenwich Village a tarda notte a New York.
Puzzle Arte grazie alla nuova splendida edizione della marca Pomegranate Communications Inc è lieta di proporvi questo puzzle d’arte.

Informazioni aggiuntive

Numero pezzi

Marca

Artista

Museo d'arte

Difficoltà

Dimensioni puzzle

73,7 x 50,8 cm

Dimensioni scatola

33 x 25 x 4,5 cm

EAN

9781087500973

Caratteristiche del puzzle

Il puzzle Hopper Nighthawks è un meraviglioso esempio di arte contemporanea e di sfida per i veri appassionati di puzzle.

Nighthawks è un dipinto realizzato nel 1942 da Edward Hopper che ritrae 3 persone sedute in una tavola calda del centro a tarda notte. Quest’opera è uno dei dipinti più riconoscibili nell’arte contemporanea americana esposto nelle sale dell’Art Institute of Chicago e da allora è diventata una delle opere più iconiche nelle sale del museo di Chicago.

Il Puzzle Hopper Nighthawks nel dettaglio

Il puzzle Hopper Nighthawks da 1000 pezzi della marca Pomegranate è uno splendido esempio di puzzle d’arte contemporanea.
Il soggetto è molto comunicativo ed esprime perfettamente la solitudine della città.
I colori del puzzle sono molto brillanti e i dettagli estremamente accurati e ricercati. I tasselli del puzzle sono robusti e l’incastro è eccellente.

Numero Pezzi Puzzle Numero pezzi1000 Marche Puzzle MarcaPomegranate Communications, Inc
Dimensioni Puzzle Dimensioni puzzle (cm)73,7 x 50,8 Dimensioni Scatola Puzzle Dimensioni scatola (cm)33 x 25 x 4,5

Descrizione dell’opera

Nighthawks è un dipinto realizzato nel 1942 da Edward Hopper che ritrae persone sedute in una tavola calda del centro a tarda notte. Questa è l’opera più famosa di Hopper ed è uno dei dipinti più riconoscibili nell’arte contemporanea americana. A pochi mesi dal suo completamento, è stato venduto all’Art Institute of Chicago per $ 3.000 e da allora è diventata una delle opere più iconiche nelle sale del museo di Chicago.

A partire dal 1924, poco dopo il loro matrimonio, Edward Hopper e sua moglie Josephine tenevano un diario in cui, usando una matita, faceva uno schizzo di ciascuno dei suoi dipinti, insieme a una descrizione precisa di certi aspetti tecnici. Hopper aggiungerebbe quindi ulteriori informazioni in cui i temi del dipinto sono, in una certa misura, illuminati.

Una revisione della pagina in cui è inserito “Nighthawks” mostra con la calligrafia di Edward Hopper che il nome previsto per l’opera era in realtà “Hopper Nighthawks” e che il dipinto fu completato il 21 gennaio 1942.

Hopper Nighthawks Art

I quattro nottambuli anonimi e poco comunicativi sembrano separati e lontani dallo spettatore quanto lo sono l’uno dall’altro.  Infatti la donna dai capelli rossi è stata effettivamente modellata dalla moglie dell’artista, una figura vicina all’artista ma la lontana in quella notte.
Hopper ha negato di aver intenzionalmente infuso questo o altri dei suoi dipinti con simboli di isolamento umano e vuoto urbano, ma ha riconosciuto che in Nighthawks

inconsciamente, probabilmente, Stavo dipingendo la solitudine di una grande città “.

Edward Hopper ha affermato che Nighthawks fu ispirato da “un ristorante sulla Greenwich Avenue di New York, dove due strade si incontrano”.
Tuttavia l’immagine, con la sua composizione attentamente costruita e la mancanza di narrazione, ha una qualità universale e senza tempo che trascende il suo luogo particolare.

Hopper Nighthawks

Hopper Nighthawks è una delle immagini più note dell’arte del ventesimo secolo. Il dipinto raffigura un dinner aperto tutta la notte in cui si sono riuniti tre clienti, tutti persi nei propri pensieri. La comprensione di Hopper delle possibilità espressive della luce che gioca su forme semplificate conferisce al dipinto la sua bellezza. Le luci fluorescenti erano appena entrate in uso nei primi anni ’40 e il ristorante aperto tutta la notte emette un bagliore inquietante, oppure come un faro all’angolo di una strada buia.
Hopper ha eliminato ogni riferimento a un ingresso e lo spettatore, attratto dalla luce, è escluso dalla scena da un cuneo di vetro senza soluzione di continuità. I quattro nottambuli anonimi e poco comunicativi sembrano separati e lontani dallo spettatore quanto lo sono l’uno dall’altro.

Hopper Ground Swell

Nighthawks è stato probabilmente il dipinto più ambizioso di Hopper per catturare gli effetti notturni della luce artificiale.
Per prima cosa, le vetrate del commensale fanno sì che sul marciapiede del lato opposto della strada si riversi molta più luce di quanto non sia vero in qualsiasi altro suo dipinto. Inoltre, questa luce interna proviene da più di una singola lampadina, con il risultato che vengono proiettate più ombre e alcuni punti sono più luminosi di altri a causa dell’illuminazione da più di un’angolazione.
Dall’altra parte della strada, la linea d’ombra causata dal bordo superiore della finestra del ristorante è chiaramente visibile verso la parte superiore del dipinto.

Queste finestre, e anche quelle sottostanti, sono in parte illuminate da un lampione invisibile, che proietta un mix di luci e ombre. Come nota finale, la forte luce interna fa sì che alcune delle superfici all’interno del ristorante siano riflettenti. Ciò è più chiaro nel caso del bordo destro del lunotto, che riflette una fascia gialla verticale della parete interna, ma si possono anche distinguere riflessi più deboli, nel piano di lavoro, di tre degli occupanti del ristorante. Nessuno di questi riflessi sarebbe visibile alla luce del giorno.

Il biografo di Hopper, Gail Levin, ipotizza che Hopper possa essere stato ispirato da Café Terrace at Night di Vincent van Gogh , che era in mostra in una galleria di New York nel gennaio 1942. La somiglianza nell’illuminazione e nei temi lo rende possibile; è certamente molto improbabile che Hopper non abbia visto la mostra e, come osserva Levin, il dipinto era stato esposto due volte in compagnia delle opere di Hopper.

Hopper nighthawks, la luce e la solitudine

La tavola calda si trova all’angolo in a incrocio ed è illuminato ciecamente. Il barista, in divisa bianca, è impegnato in alcuni tipo di attività ma sta anche guardando un cliente. Quest’ultimo è seduto accanto a un dai capelli rossi, donna distratta e guarda indietro il barista. Un altro cliente, la cui schiena è il solo una parte che vediamo, si perde nei suoi pensieri.
I quattro nottambuli anonimi e poco comunicativi sembrano separati e lontani dallo spettatore quanto lo sono gli uni dagli altri.
Piuttosto che quello umano, gli elementi principali di questo dipinto sembrano essere la fredda luce interiore di il commensale, che diffonde densità luminose sul marciapiede esterno. Allo stesso modo, il lungo il vetro di finestra, attraverso il quale vediamo l’interno del caffè, domina il dipinto.
Le strade, proprio come i personaggi del dipinto che si incrociano ma non comunicano, lo sono completamente deserta, anche se la scena si svolge nel contesto urbano di New York.
Nighthawks è stato probabilmente il dipinto più ambizioso di Hopper per catturare la solitudine in una grande città così come gli effetti notturni della luce artificiale.

Hopper

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Hopper nighthawks – puzzle 1000 pezzi”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puzzle per bambini in offerta