fbpx
0,00
  • Nessun prodotto nel carrello

Pittori italiani: i preferiti da Puzzle Arte

Pittori italiani: i preferiti da Puzzle Arte

I pittori italiani selezionati dal nostro portale consentono una ricca panoramica sul contributo artistico del Paese in generale. Da Leonardo Da Vinci a Botticelli, da Tintoretto a Canaletto Puzzle Arte offre le opere d’arte più celebrate al mondo.

Puzzle Arte e il Rinascimento

I pittori italiani preferiti da Puzzle Arte sono quelli rinascimentali.
Il nostro portale offre un’ampia selezione di artisti senza trascurare musei e siti di maggiore interesse da visitare.
Inoltre, la teca offre la possibilità di spaziare in ogni era e selezionare il periodo storico desiderato per avere tutte le informazioni utili.
Da puzzle d’arte classica a puzzle d’arte rinascimentale, dall’arte romantica a quella moderna e dall’arte d’avanguardia a quella contemporanea.

A tal proposito abbiamo selezionato una ampia gamma di artisti e altrettante opere celebri che hanno fatto la storia.
Infatti, ogni opera menzionata è in grado di riprodurre non solo lo spirito artistico, ma anche il contesto storico e letterario.

I pittori italiani preferiti dal nostro portale sono Botticelli, Canaletto, Leonardo Da Vinci, fra gli altri.
Si tratta di autori di fama mondiale che attraggono ogni anno nel nostro Paese milioni di turisti.
Infatti, rappresentano pietre miliari del nostro patrimonio culturale e sono oggetto di studio fin dall’infanzia.

Oltre agli artisti rinascimentali gli affreschi pompeiani meritano una dovuta considerazione.
L’interesse manifestato segue in maniera parallela una recente politica di valorizzazione del parco archeologico campano.

Le migliori tradizioni pittoriche italiane, dallo studio dei classici fino alla contemporaneità trova qui la sua collocazione.
Infatti in questa cornice la preferenza sul Rinascimento nasce dal recupero di quel grado di perfezione proprio del classicismo e si nutre di un nuovo umanesimo.
Questo movimento culturale rivalutava lo studio dei classici latini, rimetteva l’uomo al centro e valorizzava gli studi scientifici.
I grandi cambiamenti socio-economici dell’epoca influenzarono fortemente le correnti di pensiero, nella letteratura come nell’arte e nella scienza.
Lo studio del corpo umano è riscontrabile dalla produzione artistica di statue e dell’anatomia. Il realismo spinge verso lo studio della prospettiva e delle proporzioni.

Puzzle Arte vi propone alcuni splendidi puzzle d’arte rari di alcune marche pregiate come Impronte Edizioni o Pomegranate Communication.

Artisti italiani

Botticelli, Caravaggio, Michelangelo, Andrea Mantegna, Donatello, Raffaello, Canova.
Sono solo alcuni del vasto panorama artistico italiano che meritano di essere citati.

I pittori italiani hanno costruito una infinità di opere in Italia, tale da renderla un faro culturale di livello mondiale.
Ogni artista ha reso celebre la città d’origine, lasciando tracce di storia e bellezza, ma anche simboli e segni dei tempi.
Infatti la contaminazione culturale e intellettuale ha sempre viaggiato sulle gambe degli artisti.
Roma, Firenze, Assisi, Venezia, Siena, Pisa e Napoli sono senza dubbio tra le mete artistiche più gettonate.

La grandiosità dei pittori italiani sta nell’avere edificato intorno all’opera autentiche residenze d’arte.
Basti pensare alle residenze oggi aperte al pubblico, o ai musei come gli Uffizi di Firenze, il Mann di Napoli, ai Musei capitolini.

Artisti italiani famosi

I pittori italiani più celebrati sono quelli che hanno dato forma ai simboli dell’italianità.
Sono quelli che vengono magnificati per quelle opere d’arte che sono state diffuse e replicate in ogni forma.
Dai puzzle alle gigantografie pubblicitarie, le opere dei pittori italiani più famose alimentano quotidianamente la nostra cultura.
Parliamo di quei grandi personaggi selezionati per ogni epoca che caratterizzano la cifra dell’Italia nel mondo.

Sandro Botticelli infatti viene menzionato per la “Primavera” insieme alla “Nascita di venere” realizzato fra il 1482 e il 1485 per la Villa Medicea di Castello.
Oggi l’opera si trova presso la Galleria degli Uffizi di Firenze.

A seguire troviamo Michelangelo Buonarroti con il “David” ma anche con il “Giudizio universale” realizzato fra il 1531 e 1541.
Un’opera che decora la parete dell’altare della Cappella Sistina a Roma.

Nel ventaglio dei pittori italiani spicca la genialità di Leonardo Da Vinci.
Con “L’ultima cena” realizzato fra il 1495-1498, è la più famosa rappresentazione del Rinascimento Italiano.
L’opera è stata dichiarata patrimonio dell’umanità Unesco e si trova nel santuario di Santa Maria delle Grazie a Milano.

Così come la “Gioconda” meglio nota come Monna Lisa, dipinta fra il 1503 e il 1506, protagonista delle teche del Louvre di Parigi.

Raffello Sanzio viene celebrato in particolare per “la scuola di Atene”, un affresco con 58 figure rappresentative di altrettanti artisti.
Oggi viene custodito in una delle quattro Stanze Vaticane all’interno dei Musei Vaticani.

Pittori italiani famosi

Per provare a fornire un elenco dei pittori italiani maggiormente conosciuti bisogna affidarsi ai critici d’arte.
Nel contempo il giudizio è unanime nel citare Raffaello Sanzio, Giotto, Tiziano, Sandro Botticelli, Tintoretto, Amedeo Modigliani, Caravaggio, Paolo Uccello, fra gli altri.
Ma anche Lucio Fontana, Domenico Paladino, Giovanni Bellini, Giorgio De Chirico, Masaccio, Renato Guttuso.
Ognuno rappresentativo di una determinata epoca che con il suo contributo ha tracciato un solco di assoluta rilevanza nella storia.

Attraverso le loro opere, questi pittori italiani hanno dato forma a correnti di pensiero, rivoluzioni, scoperte scientifiche e nuovi orizzonti culturali.
Celebrati per le tecniche, per le forme, per la espressività dei contenuti che raccontano gli umori dei tempi.
La “Piazza San Marco” del Canaletto è una di queste.
Canaletto dipinse molte vedute della città di Venezia con edifici dettagliati e piccole figure umane per animare le scene.
Nel dipinto la piazza è dominata dalla facciata della Basilica di San Marco.
Qui l’artista incarna il romanticismo e l’opera rientra nelle riproduzioni puzzle più ricercate.

Pittori italiani del ‘900

I pittori italiani del ‘900 così come quelli di tutte le epoche hanno narrato il Secolo Breve.

Nelle opere ritroviamo la narrazione di sentimenti ed evoluzioni che sono alla base delle correnti di pensiero del tempo.

Senza dubbio il Novecento è rappresentato da uno spartiacque storico.
La prima metà narra il regime fascista mentre i decenni successivi il dissenso e la ribellione.
Fra i pittori italiani che hanno aderito al regime di Benito Mussolini troviamo Mario Sironi.
Il suo “Paesaggio urbano” del 1922 incarna lo stile fascista dell’arte “italiana, tradizionalista e moderna”.

In una posizione diversa si inserisce il contributo di Massimo Campigli.
Per contestare il movimento artistico ufficiale e manifestare la ribellione nacque un gruppo di artisti di opposizione.
Fra questi è possibile citare la “scuola romana” con pittori italiani che proposero contenuti inneggianti alla libertà.
I principali esponenti sono Mario Mafai, Antonietta Raphael, Gino Bonichi detto Scipione.
I contestatori proposero un linguaggio libero e il recupero dell’intensità del colore.

Dopo la seconda guerra mondiale la Biennale di Venezia del 1947 presenta un gruppo chiamato “Fronte nuovo delle arti”.
A questo movimento artistico di “Corrente” aderiscono alcuni pittori italiani oppositori del fascismo.
Ma dopo poco tempo il gruppo si scinde dando origine ai Neorealisti e gli Astrattisti.
Renato Guttuso è il principale esponente del Neorealismo italiano.

Invece fra gli Astrattisti spicca Lucio Fontana, Giacomo Balla, Carla Accardi, fra gli altri.

Pittori italiani contemporanei

I grandi fatti del Secolo Breve hanno sancito una grande varietà di stili ed espressioni artistiche.
Una eredità culturale che non può essere trascurata e che cementa le basi dell’arte contemporanea.

Qui troviamo il tentativo di tornare a comunicare la realtà e a considerare l’arte come un filtro.
Per questa ragione le espressioni artistiche assumono forme e contorni imprevedibili.
Insomma narrano l’esasperazione del consumismo e la mercificazione.
Troviamo nuovi linguaggi e tecniche artistiche, dalla fotografia al cinema, dalla tv alle espressioni multimediali.

L’arte è lo specchio di una realtà in continua evoluzione e usa tutti gli strumenti.
Dalle lattine di alluminio alla plastica, dalle vernici sintetiche ai monitor delle tv.
Senza contare le installazioni artistiche rappresentative più della contestazione tesa alla riflessione.

I pittori italiani contemporanei più quotati sono Piero Manzoni, Enrico Castellani, Michelangelo Pistoletto, Valerio Adami, Mimmo Paladino e Francesco Clemente.

Articoli simili su Puzzle Arte

Lascia un commento