fbpx
0,00
  • Nessun prodotto nel carrello

La donna nell'arte

La donna nell’arte

La donna nell’arte è sempre stata fonte d’ispirazione per vari artisti, così come per molti scrittori che, nei secoli, l’ha immortalata in memorabili versi o in splendide opere d’arte.

Noi di Puzzle Arte siamo andati alla ricerca dei ritratti di donna più famosi, partendo dall’arte Rinascimentale e arrivando fino a all’arte contemporanea.

Ritratto di donna

Nelle antiche civiltà la donna incarnava diverse virtù: la grazia, la bellezza o la fertilità. L’intero universo femminile era rappresentato da icone sacre e religiose come Maria, madre di Gesù per il Cristianesimo o le divinità greche, simboli di virtù come La Venere.

 

Entrando nel periodo Rinascimentale, la donna diventa reale nell’aspetto e nella sua umanità, diventando motivo di ispirazione per molti artisti in seguito alle numerose richieste da parte di donne di corte o dell’alta borghesia.

Iniziamo citando La Dama con l’ermellino di Leonardo Da Vinci, nella realtà Cecilia Gallarani. Il ritratto raffigura una giovane donna, probabilmente “immatura”, ma dall’aspetto signorile e intelligente. La donna nell’arte accarezza l’ermellino delicatamente. Questo animale simboleggiava nel medioevo la purezza e l’incorruttibilità.

L’opera è uno dei dipinti simbolo dello straordinario livello artistico raggiunto da Leonardo durante il suo primo soggiorno milanese, tra il 1482 e il 1499.
Dal 2017 il dipinto originale è stato spostato al Museo Nazionale di Cracovia.

Un impercettibile sorriso aleggia sulle sue labbra per esprimere un sentimento. caratteristica tipica di Leonardo, che preferiva accennare alle emozioni piuttosto che renderle esplicite.

Puzzle Arte Rinascimentale Dama Ermallino Leonardo Da Vinci
Puzzle Gioconda 1000 Pezzi D Toys Arte Immagine

Il ritratto di donna più famoso

Un accenno ad un sorriso lo troviamo anche nel dipinto de La Gioconda di Leonardo da Vinci, Lisa Gherardini moglie di

Francesco del Giocondo.
La Gioconda, probabilmente il dipinto più famoso del mondo occidentale, è considerato il vertice dell’arte rinascimentale.
Si suppone che Leonardo sia stato commissionato da Francesco del Giocondo, un ricco mercante, a fare un ritratto della moglie ( la sua signora ). Da qui, dunque, il titolo La Gioconda.
Il dipinto a olio di Leonardo da Vinci è databile al 1503-1514 circa. Oggi conservato nel Museo del Louvre di Parigi. Si tratta di uno dei ritratti di donne nell’arte più celebri, e più discussi e in assoluto una delle opere d’arte più note al mondo.

Ritratto di giovane donna

Andando alla ricerca di volti femminili e raffigurazioni, uno dei dipinti più affascinanti della donna nell’arte è la Ragazza con l’orecchino di perle di Vemeer.
Conosciuta anche come donna col turbante, è la donna del mistero, che ha suscitato tante domande e curiosità in molti storici dell’arte.
Poche informazioni, infatti si hanno su questo dipinto a olio su tela, così come sull’artista olandese.

Donna Nell'arte Vermeer

La rappresentazione di questa donna, è fatta a mezzo busto come per le altre due icone storiche del rinascimento. Ma mentre le altre due figure, rappresentavano probabilmente donne di corte, in questo caso, la ragazza di cui non si conosce il nome, raffigura un giovane donna delicata, come gli accessori che indossa: un turbante di seta e degli orecchini di perle. Commissionata probabilmente da un mercante europeo benestante, oppure ritratta dallo stesso padre artista, il dipinto suscita ancora tanti dubbi.

Molto evidente è l’arte fiamminga olandese, con molta attenzione ai giochi di luce. Infatti, la luce accende il turbante di tocchi sgargianti di giallo e di celeste, la perla opaca contrasta con il vivace e naturale scintillio degli occhi. Anche qui la bocca, dalle labbra sottili ma delicatamente carnose, si dischiude in un  accenno di sorriso, donandoci uno dei ritratti più intensi e intimamente veri di tutta la pittura olandese del Seicento.

Il dipinto si trova oggi a l’Aia al Mauritshuis Museum.

La donna nell’arte romantica

Sicuramente tra i ritratti più famosi dell’arte romantica barocca, e dell’arte spagnola troviamo la Maja Desnuda di Francisco Goya. Uno scandalo per gli anni ‘800, rappresentato da un nudo provocante.  Si tratta di un’opera commissionata dal potente ministro Manuel Godoy, volutamente per contravvenire alle regole dell’inquisizione spagnola, che vietavano di rappresentare il nudo femminile.

A differenza dei ritratti commissionati da gente di corte, qui, la donna rappresentata non è una dea, né una figura idealizzata. la donna è una semplice popolana che acquista dignità aristocratica. Con una posa provocante e uno sguardo malizioso, procura nell’osservatore un certo turbamento.

L’Opera entra a far parte del museo del Prado nel 1901.

Puzzle Romantici

L’universo femminile di Klimt e dell’arte moderna

Abbiamo la rivincita della donna, ora più libera di affermarsi ed esprimersi anche al di fuori dei canoni imposti all’epoca. Gustav Klimt omaggia la donna in ogni suo aspetto e condizione. Parliamo del realizzatore di una rappresentazione più consapevole e realistica del mondo femmineo, potente e conturbante. La forza, l’audacia, la consapevolezza, sono gli elementi che caratterizzano la donna nell’arte.

Tra i dipinti del pittore viennese, elenchiamo l’Attesa: simbolo di fertilità, di protezione, di cura, di amore di cui la donna è capace.
E la donna col ventaglio, che invece simboleggia la bellezza e l’eleganza della donna in ogni sua forma umana e terrena.

I due dipinti i trovano a Vienna. Il primo al museo delle arti applicate e il secondo al Leopold Museum.

Donna Nell'arte Klimt Giuditta
Donna Nell'arte Klimt Dama Con Ventaglio
Donna Nell'arte Klimt Le Tre Età Della Donna

Un altro esempio di arte moderna è il dipinto di Matisse Purple Robe and Anemones, realizzato nel 1937. Qui è raffigurata una donna, l’assistente del pittore Lydia Delectorskaya, con indosso un cappotto viola. L’abito riprende l’abbigliamento tipicamente marocchino, sulla scia della grande passione che il pittore aveva per la cultura nord-africana.

Qui la donna trasmette sicurezza di sé, ed esercita la padronanza della casa, attraverso la sua posizione comoda e rilassata.

Il dipinto a olio su tela si trova al Baltimore museum of Art.

La donna nell’impressionismo

Intorno al 1870 nasceva  l’Impressionismo, la prima della avanguardie rivoluzionarie dell’arte del Novecento.
Tutti gli artisti , Monet si distinse per essere contrario ad un unico modo e un’unica strada di vedere l’arte e in particolare la pittura.

Il modello femminile ebbe un ruolo molto rilevante nei dipinti degli impressionisti, ed in particolare nei dipinti di Monet.
Infatti, in molti suoi dipinti troviamo figure femminili avvolte da grandi giardini, sui cui si impongono le gonne ampie della moda dell’epoca, oppure dei parasole raffinati.

Per Claude Monet la donna simboleggia il soffio vitale, colei che accoglie e rigenera la forza dell’esistere. Delicata e sensuale appare sul sommo della collina come la perfezione.

Matisse Purple Robe And Anemomes Quadro Arte Puzzle

Il ruolo della donna nell’arte contemporanea

Sin dalle prime rappresentazioni grafiche nella storia della civiltà umana, il corpo della donna è stato soggetto di raffigurazione in sculture, dipinti e via dicendo.
Gli artisti hanno rappresentato il corpo della donna come amuleto di fertilità, come dea, come musa. ma anche come madre, come guerriera, ma anche come moglie o compagna seducente.

Dipinti e sculture richiesti come doni o inni di un amore segreto, commissionati per placare l’animo di giovani cortigiane o per arricchire il corredo nuziale. Comunque figure emblematiche e misteriose che hanno avuto un ruolo determinante nell’arte.

Arrivati all’arte contemporanea, la donna diventa a tutti gli effetti il soggetto dell’opera, e non più l’oggetto.

Modigliani ritrae le donne cercando di definire le forme in modo che parlino della loro anima, come nel ritratto di signora Van Muyden.

Puzzle Modigliani Ritratto
Donna Nell'arte Frida

E come per Modigliani, che cercava di trasmettere allo spettatore qualcosa che parlasse dell’anima del personaggio dipinto, così è stato per Frida Kahlo, la quale eseguì quasi solo autoritratti tesi a descrivere il suo stato di sofferenza fisica e mentale.

The frame Frida Kahlo autoritratto ne è la testimonianza più concreta della donna nell’arte contemporanea. Fragile, sofferente ma capace di nascondere dignitosamente il suo stato d’animo e le sue angosce.
Il dipinto è ora esposto al Musée National d’Art Moderne al Centre Pompidou di Parigi.

Articoli simili su Puzzle Arte

Puzzle in offerta 3×2 – Omaggio alla nascita di Mirò

Puzzle in offerta 3×2 – Omaggio alla nascita di Mirò

12 Aprile 2021
L’urlo di Munch: scoperta una scritta segreta dietro al dipinto

L’urlo di Munch: scoperta una scritta segreta dietro al dipinto

09 Marzo 2021
Puzzle offerta 3×2 per Pasqua: puzzle Ultima cena da 1000 pezzi in regalo

Puzzle offerta 3×2 per Pasqua: puzzle Ultima cena da 1000 pezzi in regalo

02 Marzo 2021

Lascia un commento